GIAPPONE

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Giappone: svolta nella legislazione su immigrazione e lavoro (11)

Tokyo, 01 apr 2019 12:37 - (Agenzia Nova) - Il governo giapponese ha annunciato lo scorso ottobre l’intenzione di valutare l’ammissione di un maggior numero di rifugiati dall’Asia a partire dal 2020, con l’obiettivo di raddoppiare l’attuale tetto di appena 30 ammissioni annue per dare un maggior contributo alle esigenze umanitarie regionali. Lo ha annunciato il governo nella giornata di ieri. L’Esecutivo intende rivedere la sua attuale politica, che prevede l’ammissione di rifugiati dal solo Myanmar nell’ambito del programma di ricollocamenti dell’Alto commissariato Onu peri rifugiati (Unhcr). Stando a fonti governative citate dall’agenzia di stampa “Kyodo”, Tokyo vuole anche rivedere l’attuale sistema per distribuire i rifugiati in tutto il paese, anziché concentrarli nelle aree attorno a Tokyo. Il governo giapponese illustrerà i piani all’Alto commissario per rifugiati dell’Onu Filippo Grandi, che visiterà il paese a partire da mercoledì. Dal 2010 ad oggi il Giappone ha accolto un totale di 174 rifugiati dal Myanmar, inclusi alcuni musulmani rohingya. (Git)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE