INDIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

India: legge cittadinanza, dopo i disordini di Nuova Delhi restano accese le controversie

Nuova Delhi, 03 mar 15:07 - (Agenzia Nova) - I disordini che hanno infiammato Nuova Delhi nei giorni scorsi sembrano essersi placati, dopo 47 vittime e centinaia di arresti, ma non le controversie sulla nuova legge sulla cittadinanza, Citizenship (Amendment) Act, o Caa, promulgata a dicembre. Nella capitale indiana si sono scontrati manifestanti pro e contro la norma, che prevede un iter più rapido per induisti, giainisti, cristiani, sikh, buddisti e parsi scampati a persecuzioni religiose in Bangladesh, Pakistan e Afghanistan, e che è oggetto di contestazioni per il riferimento alle sei confessioni e l’esclusione dell’Islam. Le violenze si sono concentrate nel distretto nord-orientale, con uso di armi proprie e improprie; sono stati appiccati roghi a veicoli e abitazioni. Il Congresso nazionale indiano (Inc), principale forza di opposizione, ha accusato le autorità di aver assistito passivamente alle violenze. La presidente del partito, Sonia Gandhi, ha dichiarato che “invece di prendere iniziative per porre rimedio o attenuare la situazione, il governo centrale e anche il governo appena eletto di Delhi sono rimasti spettatori muti mentre una rabbia completamente insensata, una violenza pianificata e un saccheggio organizzato andavano avanti indisturbati”. (segue) (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE