TUNISIA

 
 
 

Tunisia: appello Ong per ritirare accuse contro blogger Emna Chargui

Tunisi, 28 mag 15:23 - (Agenzia Nova) - L'organizzazione Amnesty International ha invitato le autorità tunisine a ritirare tutte le accuse avanzate contro la blogger Emna Chargui "sulla base del fatto che ha condiviso un testo satirico sulla sua pagina Facebook che alcuni hanno ritenuto offensivo nei confronti dell'Islam". L'organizzazione, in una dichiarazione pubblicata alla vigilia dell'audizione di Chargui fissata per oggi, ha denunciato che "da quando ha pubblicato su Facebook la poesia satirica nei confronti dell'Islam, la Chargui ha ricevuto messaggi da utenti di Internet che hanno minacciato di ucciderla o di violentarla. Tuttavia, le autorità non hanno adottato misure per proteggerla o indagare su queste minacce". In particolare il vicedirettore per il Nord Africa di Amnesty International, Emna Guellali, ha affermato che "i procedimenti contro Emna Chargui illustrano ancora una volta il modo in cui le autorità, nonostante i progressi democratici registrati in Tunisia, continuano a usare leggi repressive per minare la libertà di espressione". Il 2 maggio scorso la 27enne ha condiviso una foto su Facebook che conteneva un testo satirico che imitava lo stile di un versetto coranico parlando della pandemia di Covid-19. Questa pubblicazione ha scatenato una reazione molto forte sui social network da parte degli utenti di Internet che l'hanno trovata offensiva e hanno chiesto una punizione per la Chargui. La giovane è stata convocata il 4 maggio dalla polizia giudiziaria, che l'ha interrogata il giorno successivo, alla presenza del suo avvocato. Il 6 maggio, è apparsa in tribunale davanti alla procura, che non ha autorizzato il suo avvocato ad accompagnarla. (Tut)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE