USA-IRAN

 
 
 

Usa-Iran: Pompeo annuncia fine deroghe a sanzioni riguardanti siti nucleari iraniani

New York, 28 mag 12:48 - (Agenzia Nova) - Il segretario di Stato Mike Pompeo ha annunciato che gli Stati Uniti porranno fine a tutte le deroghe alle sanzioni che hanno consentito alle società cinesi, europee e russe di lavorare nell’ambito dello sviluppo dei siti nucleari iraniani senza essere soggetti alle sanzioni statunitensi. "Oggi sto terminando la rinuncia alle sanzioni per i progetti relativi al Piano d'azione congiunto globale (Jcpoa) in Iran, in vigore in 60 giorni", ha dichiarato Pompeo in un messaggio sul suo profilo Twitter. “La continua escalation nucleare dell'Iran chiarisce che questa cooperazione deve finire. Ulteriori tentativi di estorsione nucleare porteranno solo una maggiore pressione sul regime", ha aggiunto. Pompeo ha inoltre annunciato l'imposizione di sanzioni di due responsabili del programma di sviluppo nucleare iraniano: Majid Agha’i e Amjad Sazgar. "Gli scienziati iraniani devono fare una scelta: perseguire un lavoro pacifico al di fuori del regno della proliferazione o rischiare di essere sanzionati", ha dichiarato il segretario di Stato Usa. Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha sostenuto che il Jcpoa era necessario per garantire la non proliferazione nucleare in Iran e stabilizzare la regione del Medio Oriente. Le esenzioni hanno consentito ad altri paesi e aziende di lavorare con l'Iran per modificare le strutture nucleari esistenti e garantire il rispetto gli standard di non proliferazione nucleare. Tuttavia, dopo la salita al potere dell’amministrazione statunitense guidata da Donald Trump, gli Stati Uniti hanno deciso nel maggio 2018 di uscire in modo unilaterale dall’accordo, sottoscritto nel luglio 2015, durante la presidenza di Barack Obama. I progetti non più coperti dalle esenzioni sanzionatorie sono la conversione del reattore di Arak, la fornitura di uranio arricchito per il reattore destinato alla ricerca in campo nucleare civile di Teheran e l'esportazione del combustibile in eccesso. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE