AMBIENTE

 
 
 

Ambiente: Regno Unito conferma rinvio conferenza Cop26 a novembre del 2021

Londra, 29 mag 12:20 - (Agenzia Nova) - Le Nazioni Unite hanno confermato che la conferenza sui cambiamenti climatici Cop26, che doveva tenersi a Glasgow nel Regno Unito quest'anno, è stata rinviata a novembre 2021. Secondo quanto riferisce il quotidiano britannico "The Guardian", la Cop26 inizierà il primo novembre del 2021 a Glasgow e durerà 12 giorni. La presidenza della conferenza è stata affidata al governo del Regno Unito. A inizio aprile la Cop26 era stata rimandata ai primi mesi del 2021. Il governo di Londra ha tuttavia convinto gli altri membri della conferenza a modificare la data durante la riunione delle Nazioni Unite tenutasi ieri 28 maggio. Per lo svolgimento della Cop26 si dovrà quindi attendere per un intero anno, anche se molto probabilmente verranno organizzate riunioni e incontri già prima della conferenza. Il ministro per le Imprese, l'energia e la strategia industriale Alok Sharma, che ricoprirà la carica di presidente della Cop26, ha dichiarato che "mentre ci concentriamo sull'immediata risposta alla crisi di coronavirus, non dobbiamo perdere di vista le enormi sfide rappresentate dal cambiamento climatico. Stiamo lavorando con i nostri partner internazionali su un'ambiziosa tabella di marcia per l'azione globale tra oggi e novembre 2021".

Il ministro Sharma ha aggiunto che "tutti dovranno aumentare le proprie ambizioni per rispondere al cambiamento climatico". Cop26 dovrebbe essere un momento fondamentale nel coordinamento della risposta al cambiamento climatico, essendo il più importante incontro internazionale sull'emergenza climatica da quando l'accordo di Parigi è stato firmato nel 2015. Molti paesi in via di sviluppo e gruppi di attivisti hanno supportato la decisione di rinviare la conferenza, ma hanno invitato i governi a presentare piani per una ripresa ecologica dalla crisi di coronavirus. Anche il segretario generale dell'Ufficio delle Nazioni Unite per il clima Patricia Espinosa ha collegato la risposta al coronavirus con quella al cambiamento climatico, affermando che "i nostri sforzi per reagire al cambiamento climatico e alla crisi di covid-19 non si escludono a vicenda". Espinosa ha dichiarato che "se condotta nel modo giusto, la ripresa dalla crisi di coronavirus più guidarci verso una strada più inclusiva e sostenibile". (Rel)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE