UE

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Ue: Alto rappresentante Borrell a "la Repubblica", sì agli Eurobond (2)

Roma, 09 apr 09:50 - (Agenzia Nova) - Borrell condivide anche l'idea della presidente Ursula von der Leyen di lanciare un Piano Marshall europeo. "Certo, ma noto che oggi in giro non c'è nessun signor Marhsall, quindi dobbiamo essere noi europei il nostro Marshall. E il piano va lanciato subito per preservare i nostri sistemi economici e la coesione sociale. Questa crisi è simmetrica, colpisce tutti senza che ci sia stato un azzardo morale da parte di un singolo governo ma ha conseguenze asimmetriche, perché in questo momento il virus sta colpendo più Italia e Spagna dei Paesi del Nord. Le attività economiche di queste due nazioni sono ferme e dovranno aumentare drasticamente il debito. Ripeto, la Bce è scesa in campo, ma non possiamo essere sicuri che i mercati continueranno a sostenerci se la crisi si prolunga". Intanto i suoi servizi hanno lanciato un allarme legato alla propaganda di Russia e Cina sulla crisi da Covid-19. "Dobbiamo ricordarci che a inizio crisi, in gennaio, l'Europa ha aiutato la Cina con 57 tonnellate di materiale. Ora è la Cina che ci aiuta, e le siamo riconoscenti. Le persone però pensano che l'Italia sia stata sostenuta più da Pechino che dagli europei, ma ricordiamoci che Francia e Germania hanno mandato più mascherine al vostro Paese rispetto alla Cina. E questa settimana un'equipe di medici europei finanziata dalla Ue sta lavorando fianco a fianco ai colleghi italiani in Lombardia. L'Europa c'è, dobbiamo comunicare meglio insieme ai governi". (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE