COREA DEL NORD

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Corea del Nord: autocarri cinesi attraversano il Ponte dell’Amicizia (8)

Pyongyang, 06 apr 05:58 - (Agenzia Nova) - L’isolamento auto-imposto cui la Corea del Nord è ricorsa in risposta alla propagazione del nuovo ceppo di coronavirus in Cina è l’unica misura in grado di proteggere il paese, dato lo stato disastroso del suo sistema sanitario. E’ quanto affermano esperti citati dalla stampa sudcoreana, che ricorda come Pyongyang abbia sigillato il confine con la Cina per arginare l’ingresso del virus, nonostante Pechino rappresenti la fonte primaria di commercio e aiuti del Nord. Pyongang ha sospeso i voli e i servizi ferroviari con la Cina, bloccato gli ingressi di turisti e imposto una quarantena di 30 giorni a tutti gli stranieri stranieri. Le autorità nordcoreane insistono che la situazione è sotto controllo: il quotidiano ufficiale “Rodong Sinmun” ha ribadito che “fortunatamente, la nuova infezione da coronavirus non è ancora entrata nel paese”. (segue) (Git)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE