CORONAVIRUS

 
 
 

Coronavirus: Visco (Bankitalia), misure di marzo-maggio accrescono disavanzo di 75 miliardi

Roma, 29 mag 10:36 - (Agenzia Nova) - Le misure varate tra marzo e maggio nel quadro dell’emergenza sanitaria hanno accresciuto il disavanzo pubblico di quest’anno per circa 75 miliardi di euro, pari al 4,5 per cento del prodotto. Lo ha dichiarato il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, nelle sue considerazioni finali al termine della presentazione della Relazione annuale 2019. Ricordando che nel primo trimestre dell’anno il Pil italiano ha registrato una flessione del 5 per cento, con una caduta ancora più importante prevista per il secondo, Visco ha sottolineato che “il governo italiano si è mosso secondo le medesime priorità che hanno guidato gli interventi a livello internazionale, concentrandosi sulla capacità di risposta del settore sanitario e sugli aiuti ai lavoratori, alle famiglie, alle imprese”. In particolare, ha continuato il governatore, per sostenere la liquidità delle piccole e medie imprese e delle famiglie è stata data la possibilità di usufruire di moratorie ex lege sui finanziamenti in essere, alle quali si aggiungono quelle attuate mediante accordi volontari. “Gli ultimi dati disponibili indicano che a metà di questo mese le banche avevano ricevuto complessivamente quasi 2,4 milioni di richieste, per un totale di poco meno di 250 miliardi: di questi, l'84 per cento è stato accolto e il 2 per cento è stato respinto, mentre la quota rimanente è in corso di esame”, ha ricordato Visco. (Ems)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE