SPECIALE DIFESA

 
 
 

Speciale difesa: Libia, Medici senza frontiere, a Tajoura “tragedia orribile e facilmente evitabile”

Tripoli, 03 lug 2019 15:45 - (Agenzia Nova) - Il bombardamento del centro di detenzione di Tajoura la scorsa notte, che ha ucciso decine di migranti e rifugiati, “è una tragedia orribile che poteva essere facilmente evitata”. È il commento di Prince Alfani, coordinatore medico di Medici senza frontiere (Msf) in Libia. “Al momento dell’attacco, oltre 600 uomini, donne e bambini vulnerabili erano intrappolati nel centro. I nostri team hanno visitato il centro proprio ieri e hanno visto 126 persone nella cella che è stata colpita. I sopravvissuti sono estremamente spaventati per la loro vita. Msf ha ricevuto chiamate di soccorso dalle persone nel centro e ha trasferito all’ospedale di Al Najat quattro feriti gravi dal Tripoli Medical center, una delle strutture sanitarie in cui il ministero della salute libico e la mezzaluna rossa hanno trasferito i feriti”. (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE