SPECIALE ENERGIA

 
 
 

Speciale energia: Iraq, due aziende straniere implicate in presunto caso di corruzione

Baghdad, 14 mag 2019 14:15 - (Agenzia Nova) - Due società internazionali sarebbero implicate in un presunto caso di corruzione riguardante contratti siglati con la Compagnia del petrolio di Bassora, di proprietà dello Stato iracheno, per la vendita di bracci di carico. Lo ha rivelato la Commissione per l’integrità di Baghdad in un comunicato, senza tuttavia precisare il nome delle due aziende coinvolte. I contratti erano stati valutati complessivamente 126 milioni di dollari, ma secondo la commissione il prezzo non avrebbe dovuto eccedere i 40 milioni di dollari. Senza riferire ulteriori dettagli sui contratti, la commissione ha fatto sapere che il caso sarà portato alla giustizia per “un’appropriata azione legale”. La lotta alla corruzione è stata presentata lo scorso ottobre come una delle grandi priorità del nuovo governo guidato dal premier Adel Abdul Mahdi ed è stata uno dei grandi temi al centro della campagna elettorale che ha portato alle elezioni politiche di un anno fa in Iraq. (Irb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE