SPECIALE ENERGIA

 
 
 

Speciale energia: Arabia Saudita, sicurezza, danni limitati a stazioni di pompaggio petrolio

Riad, 14 mag 2019 14:30 - (Agenzia Nova) - Un portavoce della sicurezza saudita ha riferito che l’attacco condotto oggi contro due stazioni di pompaggio di petrolio di Aramco fuori Riad “ha prodotto danni limitati”. In una nota si legge che “tra le 6 e le 6:30 del mattino di oggi (ora locale) c’è stato un attacco limitato a due stazioni di pompaggio di petrolio della Aramco nella zona di al Duadmi e nella zona di Afif, nella provincia di Riad”. Le autorità saudite contano di annunciare in seguito chi siano i responsabili di questo attacco, anche se i media locali puntano il dito contro i ribelli sciiti filo-iraniani Houthi dello Yemen. Intanto il ministro dell’Energia saudita, Khalid Bin Abdel Aziz al Falih, ha aggiunto che le due stazioni che pompano il petrolio saudita dai giacimenti della zona orientale verso il terminal portuale di Yanba, sulla costa occidentale, hanno subito un attacco con dei droni esplosivi che hanno provocato un incendio nella stazione numero 8 che è stato domato dopo aver provocato danni limitati”. La compagnia saudita Aramco ha quindi fermato il pompaggio di greggio negli oleodotti per valutare i danni e riparare le stazioni in modo da poter riprendere le attività normali. Riad ha quindi condannato questo attacco considerato “vile” che fa seguito a quello di due giorni fa contro quattro petroliere davanti alle coste di al Fujairah, negli Emirati Arabi Uniti. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE