SPECIALE ENERGIA

 
 
 

Speciale energia: Nigeria, economia potrebbe contrarsi dell'8,9 per cento nel 2020

Abuja, 22 mag 14:15 - (Agenzia Nova) - L'economia della Nigeria potrebbe ridursi dell'8,9 per cento nel 2020 considerando il peggiore degli scenari. Lo ha detto il ministro delle Finanze, Zainab Ahmed, secondo cui è necessario prepararsi ad una recessione più profonda delle previsioni a causa del crollo dei prezzi del petrolio, principale fonte di ricchezza per la prima economia del continente africano. Parlando nel corso di una videoconferenza del Consiglio economico, l'organo consultivo del governo, Ahmed ha previsto una contrazione del 4,4 per cento "nel migliore dei casi", ma fino a quasi il 9 per cento in caso di crisi prolungata. Secondo il ministro, la pandemia ed il crollo del prezzo del petrolio infatti non solo hanno colpito la crescita nazionale, ma hanno anche intaccato la principale fonte di reddito dello stato, vale a dire il petrolio greggio, creando grandi esigenze finanziarie e indebolendo la naira. L'obiettivo del governo, ha spiegato, è quello di garantire al paese una recessione di breve durata, per "uscirne rapidamente, già nel 2021", ha detto, ricordando che in Nigeria il 40 per cento dei cittadini vive in condizioni di povertà e che la crisi aumenterà questa percentuale. Per quanto riguarda il bilancio di coronavirus, secondo Ahmed il paese potrebbe arrivare a circa 300 mila casi di contagio entro la fine di agosto, dagli oltre 6 mila attuali. Per ora, ha sottolineato, nel paese sono stati confermati inoltre 200 decessi. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE