SPECIALE DIFESA

 
 
 

Speciale difesa: Venezuela, a destinazione la prima delle 5 navi cariche di carburante inviate dall'Iran

Caracas, 25 mag 13:30 - (Agenzia Nova) - Martedì 19 maggio il segretario di Stato Usa, Mike Pompeo, ha denunciato pubblicamente i traffici tra Iran e Venezuela e annunciato sanzioni nei confronti della compagnia cinese Shangai Logistics. Secondo il "Wall Street Journal”, l'amministrazione statunitense guidata da Donald Trump sta valutando inoltre nuove sanzioni e altre misure legali per interrompere il traffico. Va ricordato che gli Stati Uniti hanno già schierato dallo scorso marzo una flottiglia di cacciatorpediniere ufficialmente con l'obiettivo di reprimere il traffico di stupefacenti. Non è tuttavia escluso che, all'occorrenza, il personale militare Usa possa abbordare le navi iraniane per eventuali ispezioni al carico. Sia Teheran che Caracas hanno già minacciato reazioni nel caso in cui una delle cinque petroliere dovesse essere fermata. Il ministro della Difesa iraniano, il generale Amir Hatami, ha dichiarato che l'Iran non tollererà alcuna azione di disturbo indirizzata alle sue petroliere. A margine di una riunione di gabinetto, Hatami ha sottolineato che "azioni di disturbo alle nostre petroliere sono contro il diritto e la sicurezza internazionali”. Il ministro ha ribadito che la posizione di Teheran in merito è chiara: "Gli Stati Uniti e gli altri paesi sanno che reagiremo senza ombra di dubbio e che - se le azioni di disturbo perdureranno e si intensificheranno - la risposta iraniana sarà decisa e risoluta". Anche Caracas ha fatto sapere che agirà con forza in risposta ad eventuali azioni da parte della Marina statunitense, con il ministro della Difesa, Vladimir Padrino, che ha annunciato l’organizzazione di una flottiglia navale e aerea da pattugliamento marittimo per scortare le petroliere una volta che queste entreranno nella Zona economica esclusiva del Venezuela. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE