KENYA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Kenya: l’attacco all’hotel Dusit di Nairobi cela le divisioni in seno ad al Shabaab (2)

Nairobi, 17 gen 2019 17:55 - (Agenzia Nova) - La dinamica dell’attacco ricorda da vicino quella dell’attentato condotto sempre a Nairobi nel settembre 2013, quando un commando di 10 uomini armati non identificati attaccò il lussuoso centro commerciale Westgate a Nairobi, uccidendo 63 persone e ferendone 175. Anche in quel frangente al Shabaab rivendicò la responsabilità dell'attacco, tuttavia a cambiare questa volta è la motivazione fornita. Se infatti allora si trattò di una rappresaglia contro l'operazione Linda Nchi condotta nel 2011 dalle forze armate keniote per contrastare i miliziani di al Shabaab nel sud della Somalia, questa volta si è trattato di una rappresaglia contro il trasferimento dell’ambasciata degli Stati Uniti in Israele a Gerusalemme, annunciato lo scorso anno dal presidente statunitense Donald Trump. In un comunicato diffuso sul web, al Shabaab ha infatti precisato che il nome in codice dell’operazione era “Gerusalemme non sarà mai ebraica” e ha aggiunto che i suoi uomini si sono mossi seguendo i principi guida dettati da al Qaeda, che ha più volte chiesto di colpire gli interessi “sionisti e occidentali” ovunque sia possibile farlo. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE