SPECIALE ENERGIA

 
 
 

Speciale energia: Russia, Rosneft fa causa a "Rbk" per articolo su asset in Venezuela

Mosca, 22 mag 14:15 - (Agenzia Nova) - Il network russo "Rbk" ha ricevuto notifica della decisione di Rosneft di intentare una causa per tutelare la reputazione aziendale in seguito alla pubblicazione di un articolo sulla società di sicurezza privata di Ryazan (controllata dal gruppo), che ha ricevuto una partecipazione negli asset venezuelani della petrolifera di stato. Rosneft ha stimato il danno, sulla base delle quotazioni in borsa, in 43 miliardi di rubli (554 milioni di euro), cifra che chiede di recuperare dal network russo. Rosneft giustificato l'entità del danno con il fatto che nella giornata di borsa che ha seguito la pubblicazione dell'articolo, le azioni della società hanno mostrato debolezza rispetto all'andamento generale del mercato: una crescita dello 0,4 per cento contro l'1,5 per cento dell'indice Micex su petrolio e gas, si afferma nella nota. La capitalizzazione di Rosneft alla chiusura è risultata di 43 miliardi di rubli inferiore rispetto a quella che sarebbe probabilmente stata in presenza di una crescita coerente con il mercato. Rosneft ritiene che "Rbk" abbia diffuso informazioni provocatorie, creando "l'impressione di una transazione precedentemente annunciata" sul ritiro di Rosneft dal Venezuela. La compagnia petrolifera ha affermato che i redattori hanno distorto l'essenza dell'accordo, nel quale è la Federazione Russa il reale proprietario dei beni venezuelani. In precedenza si è appreso che che una delle società di sicurezza del gruppo Rosneft, RN-Okhrana-Ryazan Llc, è diventata proprietaria dell'80 per cento del Natsionalnij Neftyanoj Konsortsium (National Petroleum Consortium - Noc), attraverso il quale la petrolifera di stato in precedenza possedeva un'importante risorsa produttiva in Venezuela. Le informazioni diffuse da "Rbk" non erano inesatte ma il titolo non gradito a Rosneft serviva a riflettere il ruolo tecnico della società di sicurezza privata nell'accordo, ha dichiarato Peter Kanaev, capo dell'ufficio editoriale congiunto. "Siamo lieti della valutazione dell'impatto di 'Rbk' su ciò che sta accadendo nel mercato russo e mondiale", ha affermato Nikolaj Molibog, direttore generale del network, e ha aggiunto che l'azienda è pronta a continuare a fornire informazioni equilibrate. Rosneft ha in precedenza citato in giudizio "Rbk" nel 2016 per danno reputazionale a causa della pubblicazione del titolo "Sechin ha chiesto al governo di proteggere Rosneft da BP". (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE