IL FUTURO DI ALITALIA DOPO IL CORONAVIRUS, PATUANELLI

 
 

Il futuro di Alitalia dopo il coronavirus, Patuanelli: "Newco entro le prime settimane di giugno"

Il futuro di Alitalia dopo il coronavirus, Patuanelli:
Roma, 23 apr 2020 12:57 - (Agenzia Nova) - E' importante che in un momento "così difficile, una compagnia bandiera interloquisca con il governo per dare risposte ai cittadini". E' quanto ha dichiarato il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, nel corso dell'audizione davanti alla commissione Trasporti della Camera sulle prospettive di Alitalia.

Questo "attraverso le misure di distanziamento adottate" ma anche "effettuando un servizio fondamentale, ovvero recuperare e portare in Italia molti nostri concittadini bloccati all'estero". "E' stato un servizio pubblico molto importante per il paese", ha aggiunto. Il ministro ha evidenziato come questa fase difficile che stanno vivendo molti settori economici, "può essere per Alitalia un momento in cui poter riacquistare fasce di mercato". Tutte le compagnie "sono in grossa difficoltà e mentre prima Alitalia si confrontava da vaso di cristallo in un mercato di vasi d'acciaio, oggi questa situazione non è più così è Alitalia, nel momento in cui il trasporto aereo potrà ripartire, ripartirà allo stesso livello dei competitor e quindi potrà scalare fasce di mercato altrimenti precluse". In merito alla costituzione della newco ha detto: "Riteniamo che per Alitalia debba avvenire entro le prime settimane di giugno, con determinati passaggi".

Per il futuro della compagnia "è evidente l'intenzione del governo di trovare una soluzione definitiva, non solo di salvataggio, ma di rilancio " ha precisato ancora. Proprio in conseguenza della crisi, Patuanelli ha ricordato che "il tema del virus è molto particolare per il trasporto aereo e ha avuto un'incidenza fondamentale". Anche per questo "nel decreto di marzo abbiamo inserito un articolo che prevede la costituzione fondo con dotazione 500 milioni di euro". Inoltre, al 22 aprile, "Alitalia ha perso l'87 per cento dei voli" e questo dato "in qualsiasi tipo di azienda sanissima produrrebbe un effetto devastante che senza intervento del governo sarebbe stato per Alitalia definitivo", ha concluso. Nel corso dell'audizione ha sottolineato che per il futuro "si è parlato di una flotta molto molto limitata come operatività iniziale della newco. Ciò non corrisponde al vero. Il range di aeromobili che transiteranno immediatamente alla newco - ha chiarito - è superiore ai 90. Ricordo che in questo momento sono 113 gli aerei della flotta".

La newco di Alitalia "quantomeno inizialmente" sarà in mano pubblica "ma poi - ha concluso - io ritengo che possa essere valutato in un momento successivo l'eventuale mantenimento totale della compagnia" da parte dello stato. (Rin)

"Attraverso Agenzia Nova i cittadini acquisiscono elementi di conoscenza fondamentali ad elaborare opinioni, che devono essere libere e consapevoli"

Stefano Patuanelli
Ministro delle Politiche agricole, Alimentari e Forestali
18 ottobre 2021


TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE