USA

 
 
 

Usa: migliaia di migranti espulsi per le restrizioni sanitarie

New York, 09 apr 20:45 - (Agenzia Nova) - Gli Stati Uniti hanno espulso oltre 6 mila migranti grazie a nuovi poteri conferiti al governo federale su regolamenti in vigore per la pandemia del coronavirus. Lo riporta il sito "Axios". I regolamenti in materia sanitaria dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattia (Cdc) entrati in vigore il 21 marzo, hanno fatto sì che si riducesse immediatamente il numero di immigrati in custodia delle forze dell'ordine della Customs and Border Protection (Cbs) statunitense, fino a un numero inferiore a 100, si legge su "Axios". Il numero di persone che hanno tentato di attraversare illegalmente la frontiera degli Stati Uniti è precipitato a causa delle restrizioni sia lungo il confine settentrionale che lungo quello meridionale. Dei 6.319 migranti espulsi in ossequio agli ordini delle autorità sanitarie, 299 erano minori non accompagnati. Il numero di tentativi di attraversamento delle frontiere è diminuito di oltre 25 mila unità tra febbraio e marzo, scendendo a 33.937, secondo gli ultimi dati del Cbp. (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE