ENERGIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Energia: crolla prezzo petrolio sulla Borsa di New York

New York, 09 apr 21:09 - (Agenzia Nova) - Il petrolio è crollato sulla Borsa di New York del 9 per cento, con i futures scambiati a 22,6 dollari al barile, in concomitanza con le prime indiscrezioni su un possibile taglio della produzione da parte del gruppo Opec+ pari a circa 10 milioni di barili al giorno per due mesi. Le politiche di taglio, ancora da confermare, vagliate da Arabia Saudita e Russia (il primo principale produttore Opec e il secondo principale produttore al di fuori del Cartello) si scontrano con le stime che prevedono una contrazione della domanda di ben 35 milioni di barili al giorno. Secondo alcune indiscrezioni riportate dall’agenzia di stampa “Ria Novosti”, il gruppo Opec+ spera che altri paesi del G20, i cui ministri dell’Energia si riuniranno domani in videoconferenza, possano aderire ad una proposta di ulteriori tagli per 5 milioni di barili al giorno, portando il taglio totale a 15 milioni di barili. L'Arabia Saudita e la Russia avrebbero entrambi concordato di ridurre la produzione a circa 8,5 milioni di barili al giorno a maggio e giugno. (segue) (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE