SPECIALE DIFESA

 
 
 

Speciale difesa: Nigeria, uccisi 19 jihadisti in offensiva regionale contro Boko Haram

Abuja, 08 apr 15:45 - (Agenzia Nova) - Un totale di 19 jihadisti del gruppo Boko Haram sono stati uccisi in un attacco sferrato nella regione del Lago Ciad dai militari della Task Force congiunta multinazionale (Mnjtf). Lo ha dichiarato ai media locali il portavoce della Mnjtf, Timothy Antigha, precisando che le incursioni hanno portato al bombardamento di alcuni nascondigli dei jihadisti. L'attacco è stato condotto grazie alle forze aeree e terrestri di Nigeria e Niger, che di recente hanno lanciato un'offensiva contro il gruppo jihadista. "L'impegno è stato un'operazione coordinata aerea e terrestre. Dopo un intenso scontro a fuoco, 19 terroristi di Boko Haram sono stati neutralizzati, mentre altri sono fuggiti verso il Lago Ciad", ha dichiarato il colonnello. Gli eserciti della Nigeria e del Niger hanno lanciato un'offensiva regionale in particolare contro i jihadisti dello Stato islamico nell'Africa occidentale (Iswap), il gruppo secessionista di Boko Haram responsabile di numerosi attentati nel bacino del lago Ciad, gli ultimi dei quali avvenuti la scorsa settimana con la morte di quasi 150 militari. In un comunicato, le forze armate di Abuja hanno spiegato che i ripetuti attacchi sferrati da Boko Haram nella regione hanno "richiesto un'offensiva massiccia e coordinata" con i paesi vicini. La forza congiunta multinazionale (Mnjtf), che nella zona riunisce le truppe degli eserciti locali nella lotta al terrorismo jihadista, era stata indebolita a gennaio dal ritiro dei militari del Ciad (1.200 unità). Di recente il ministro della Difesa di N'djamena, Mahamat Abbali Salah, ha tuttavia annunciato che quelle forze sarebbero state ridistribuite nei paesi vicini per supportare la lotta anti-jihadista, dopo che il mese scorso un altro attacco ad una postazione dell'esercito in Ciad ha provocato oltre 100 morti. L’offensiva, rinominata “collera di Boma” in seguito all'attacco sferrato lo scorso 24 marzo contro una base militare nell'omonima località in Ciad, nel quale sono morti 92 militari, è stata annunciata domenica 29 marzo anche presidente nigerino Idriss Deby, che coordinerà personalmente le operazioni. L'offensiva servirà a "ripulire l'intera area" dalle azioni del gruppo jihadista, ha detto Deby. La scorsa settimana il capo dello Stato ciadiano aveva definito l'attacco all'isola di Boma come "il più mortale mai subito dal paese". "Mai nella nostra storia abbiamo perso così tanti uomini contemporaneamente", ha dichiarato Deby in un intervento televisivo dopo essere stato sul posto. Secondo fonti dell'esercito, i jihadisti hanno attaccato riuscendo ad avere la meglio anche sui rinforzi inviati e a sequestrare numerosi - 25 secondo alcuni - veicoli militari. Con questo attacco Boko Haram "ha inferto un duro colpo al nostro sistema di difesa in quest'area", ha detto un alto ufficiale ai media locali. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE