CORONAVIRUS

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Coronavirus: Berlusconi al "Corriere della Sera", il governo fa solo annunci

Roma, 09 apr 10:07 - (Agenzia Nova) - Quelli del governo sono "solo annunci". Per questo non si potrà più contare su una "opposizione servente". Dopo settimane di collaborazione e toni bassi, Silvio Berlusconi in una intervista al "Corriere della Sera" passa all'attacco dell'esecutivo Conte. "È ormai una costante di questo governo - spiega il presidente di Forza Italia - dare agli italiani l'illusione di un salvacondotto con cui affrontare e superare la crisi. Siamo stati noi i primi a chiedere che lo Stato si facesse garante dei prestiti delle banche alle imprese. Ma l'atteggiamento del governo verso le imprese è più punitivo che premiante. Se il testo del prossimo decreto dovesse restare quello anticipato dalle bozze, molte aziende in difficoltà non avrebbero accesso ai nuovi crediti che comunque, ricordo, non sono concessi a costo zero. Per non parlare dei vincoli burocratici che restano insormontabili. Negli Stati Uniti le aziende possono avere aiuti con una pratica che richiede sette minuti, da noi si stima che in certi casi si arriverà a cento giorni". E sul 'Cura Italia': "Il governo crede che un'opposizione collaborativa sia un'opposizione servente. Non è così. Abbiamo offerto soluzioni per aiutare il Paese a uscire da questa grave crisi, ma la maggioranza ci ha relegati al ruolo di spettatori. Il decreto Cura Italia è diventato il decreto 'Curiamo noi l'Italia e voi state a guardare'. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE