UE

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Ue: Alto rappresentante Borrell a "la Repubblica", sì agli Eurobond

Roma, 09 apr 09:50 - (Agenzia Nova) - L'attività economica in Italia e Spagna è ferma, "noi dobbiamo garantire che tutti possano andare sui mercati allo stesso modo per affrontare la crisi". Josep Borrell in un'intervista a "la Repubblica" si schiera per gli Eurobond. L'Alto rappresentante per la politica estera dell'Unione sostiene il Fondo per la ripresa proposto dalla Francia e appoggiato dai mediterranei. A poche ore dal fallimento dell'Eurogruppo, e alla vigilia della nuova riunione dei ministri delle Finanze, l'esponente politico dei socialisti spagnoli aggiunge un tassello al quadro della crisi da coronavirus: "È chiaro che il supporto che Cina e Russia prestano ad altri Paesi serve anche ad aumentare la loro influenza a livello globale". Un campanello d'allarme per un'Europa che, oggi più che mai, deve dimostrarsi forte e coesa, anche verso l'esterno. Così come deve essere pronta ad aiutare Africa e Sud America. "Saranno colpiti duramente dal virus, finché non ne escono nemmeno noi saremo al sicuro". "Sono 10 anni, dalla crisi greca, - spiega l'Alto rappresentante - che sostengo la necessità di introdurre una capacità fiscale europea da affiancare alla Bce. Continuo ad avere la stessa opinione. Serve a stabilizzare le economie e affrontare situazioni di crisi, come quella attuale in Italia è il momento di agire visto che i paesi più colpiti dalla pandemia vanno incontro a una massiccio aumento del debito. Dobbiamo garantire che tutti possano andare sui mercati allo stesso modo per affrontare la crisi. La Bce e la Commissione hanno fatto la loro parte, ma potrebbe non bastare. Ora tocca ai governi. La proposta francese di un Fondo per la ripresa economica è una buona idea". (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE