MAURITANIA

 
 
 

Mauritania: il blocco del mercato e il coronavirus ritarderanno lo sfruttamento del gas

Nouakhott, 09 apr 09:45 - (Agenzia Nova) - La compagnia energetica britannica Bp ha rinviato la consegna della piattaforma destinata al giacimento “Greater Tortue Ahmeyim", situato al largo della costa della Mauritania e del blocco Saint-Louis Profond al largo del Senegal, per "motivi di forza maggiore" legati alle perturbazioni del mercato e alla diffusione del coronavirus. La società Brief-Gimi Ms Corp, progettista della piattaforma galleggiante per il trattamento del gas liquefatto, ha ricevuto dalla società Bp una lettera scritta in cui si scusa per i precedenti impegni datati 26 febbraio 2019 per il noleggio e l'operazione della piattaforma. Secondo le stesse fonti, la società britannica, nell'avviso indirizzato al suo partner, specifica che non è in grado di consegnare la piattaforma entro le scadenze iniziali, vale a dire nel 2022. La compagnia Bp stima che la consegna della piattaforma sarà posticipata di un anno, giustificandola con "forza maggiore". (Mar)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE