CINA

 
 
 

Cina: coronavirus, Consiglio di Stato emette nuovi regolamenti per gestione casi asintomatici

Pechino, 09 apr 09:11 - (Agenzia Nova) - Il Consiglio di Stato cinese ha pubblicato nuovi regolamenti sulla gestione dei casi di coronavirus asintomatici, specificando che il gruppo è contagioso e ha rischi di trasmissione. Ciò è avvenuto tra le crescenti preoccupazioni dopo la revoca del blocco di Wuhan che potrebbe causare un secondo scoppio dell'epidemia a causa dei flussi di massa della popolazione. Secondo quanto riferisce il quotidiano "Global Times", i regolamenti standardizzano il processo di segnalazione dei portatori sani, imponendo agli istituti medici nazionali di riferire entro due ore in via telematica dopo aver scoperto casi asintomatici. Il Consiglio di Stato ha sollecitato le autorità di prevenzione e controllo delle malattie a livello di contea a completare le indagini su ogni singolo caso entro 24 ore e registrare i contatti stretti.

Il Consiglio di Stato stabilisce inoltre che per i pazienti asintomatici che sono stati rilasciati dall'osservazione medica, ulteriori osservazioni mediche e follow-up continueranno per 14 giorni e oltre a riesami di follow-up nella seconda e quarta settimana in ospedali designati. "La nuova politica svelata, appositamente progettata per affrontare i casi asintomatici, mira a respingere i rischi di un'epidemia di rimbalzo in Cina ed evitare nuove infezioni su larga scala causate da pazienti asintomatici", ha affermato Cai Jiangnan, direttore del Centro di controllo della salute presso la Scuola internazionale di business Cina-Europa. Il quotidiano spiega che il monitoraggio ha dimostrato che i pazienti asintomatici vengono scoperti principalmente da cinque canali: osservazione medica di persone che hanno avuto stretti contatti con pazienti Covid-19; indagine su epidemie a grappolo; localizzazione di fonti di infezione; test su persone che hanno avuto una storia di viaggio o di residenza nelle aree epidemiche in patria o all'estero e persone identificate in indagini epidemiologiche e screening.

Il Consiglio di Stato ha inoltre sottolineato la necessità di migliorare la divulgazione delle informazioni: i dipartimenti amministrativi e le autorità sanitarie dovrebbero riferire su casi asintomatici su base giornaliera e ogni provincia (regione e comune) dovrebbe pubblicare statistiche sulle infezioni nazionali e importate. Tra le crescenti preoccupazioni del pubblico per i vettori asintomatici, il Consiglio di Stato cinese ha aggiunto una nuova funzione nel suo programma di servizio su WeChat per consentire ai cinesi di verificare se si sono mai seduti vicino a un paziente asintomatico confermato su treni e aerei. Secondo le diposizioni, i pazienti asintomatici verranno messi in quarantena collettivamente per 14 giorni e sottoposti a due test dell'acido nucleico.

Se il test dell'acido nucleico rimane positivo, continuerà l'osservazione medica isolata. I pazienti asintomatici verranno conteggiati come casi confermati una volta che iniziano a mostrare sintomi clinici e devono essere inviati agli ospedali designati per le cure. Anche le persone che hanno avuto stretti contatti con essi devono essere messe in quarantena per 14 giorni. Il Consiglio di Stato ha inoltre emesso documenti che rafforzano la gestione dei pazienti guariti e dimessi. Gli ospedali designati dovrebbero organizzare un piano di riesame da due a quattro settimane per i pazienti Covid-19 dimessi, concentrandosi su riesami della routine ematica, biochimica e saturazione di ossigeno, esame di nuovi agenti patogeni del coronavirus; la priorità è data alla selezione di campioni di espettorato con maggiore affidabilità, secondo un documento rilasciato dal Consiglio di Stato.

Se i pazienti dimessi risultano nuovamente positivi con manifestazioni cliniche come febbre e tosse, oltre alla Tc che mostra che le lesioni polmonari sono aggravate, verrebbero classificati come pazienti confermati e trasferiti al più presto in un ospedale designato per ulteriori trattamenti. "L'allentamento del blocco significa che Wuhan è stato al passo con il ritmo delle battaglie contro il virus in altre città cinesi. Ma ciò non significa che possiamo ancora fare una pausa", ha detto Zeng Guang, esperto della Commissione nazionale cinese per la salute. Ha suggerito che i pazienti asintomatici sono diventati la nuova preoccupazione della battaglia contro il virus, ma non dovrebbe essere fonte di eccessiva preoccupazione in quanto la scala dei pazienti, la gravità e la capacità di contagio del virus, non sono gravi e sono controllabili.

Li Lanjuan, noto epidemiologo cinese della provincia dello Zhejiang che ha lavorato in prima linea contro l'epidemia a Wuhan, ha cercato di alleviare le preoccupazioni del pubblico sulla riapertura della città. "Le persone che lasciano Wuhan saranno sottoposte a test di acido nucleico extra per Covid-19 nelle loro destinazioni e alcuni potrebbero anche sottoporsi a una quarantena di 14 giorni. Quindi, fintanto che tutti saranno responsabili della propria salute, dovremmo essere al sicuro", ha spiegato Li. "Date le attuali misure di prevenzione e controllo dell'epidemia adottate in Cina, le persone infette asintomatiche possono essere rilevate e controllate in tempo e hanno meno probabilità di causare un nuovo focolaio epidemico", ha detto Zhang Boli, accademico presso l'Accademia cinese di ingegneria e uno dei maggiori esperti di consulenza sulla lotta contro l'epidemia in Hubei.

Zhang ha anche osservato che non è necessario reagire in modo eccessivo, poiché è attualmente in corso un'indagine epidemiologica a Wuhan sulla nuova infezione da coronavirus, che potrebbe aiutare a rilevare in tempo i pazienti asintomatici. I test sugli anticorpi potrebbero anche riflettere lo stato di immunità della popolazione. Le autorità locali di diverse regioni del paese stanno conducendo test dell'acido nucleico e ispezioni sanitarie delle persone che rientrano dalle aree colpite dall'epidemia. "In base alle attuali severe misure di controllo, le persone che hanno lasciato Hubei sono state messe in quarantena per un periodo abbastanza lungo. Hanno fatto alcuni controlli sanitari e sono sani come le persone di altre aree. Non presenteranno rischi particolari", ha affermato il professor Lu Lin del Sesto ospedale dell'Università di Pechino e accademico presso l'Accademia cinese delle scienze. (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE