GIAPPONE

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Giappone: flussi turistici in calo per il quarto mese consecutivo a gennaio (7)

Tokyo, 20 feb 05:51 - (Agenzia Nova) - Il Giappone ha registrato un calo delle importazioni e delle esportazioni nel 2019, per la prima volta in tre anni, a causa delle dispute commerciali tra Stati Uniti e Cina e tra lo stesso Giappone e la Corea del Sud. Le esportazioni del Giappone hanno segnato una flessione del 5,6 per cento annuo in termini di valore, a 76.930 miliardi di yen (701 miliardi di dollari), secondo i dati preliminari pubblicati dal ministero delle Finanze giapponese. Ha pesato sul dato complessivo soprattutto il calo delle esportazioni verso la Cina (meno 7,6 per cento). Le importazioni sono calate a loro volta del 5 per cento, a 78.750 miliardi di yen, per effetto del minor costo dell’energia. Le ostilità commerciali tra Giappone e Corea del Sud hanno comportato un calo del 12,9 per cento delle esportazioni verso quel paese. Più in generale, l’effetto della minor domanda asiatica di macchinari, acciaio, prodotti chimici e altre categorie di merci hanno comportato una contrazione dell’export anche verso Singapore (meno 14,9 per cento) e Thailandia (meno 7,6 per cento). Le esportazioni verso gli Stati Uniti, che lo scorso anno hanno superato la Cina come prima destinazione estera delle merci giapponesi, sono calate dell’1,4 per cento, principalmente a causa della minore domanda di automobili e acciaio. (segue) (Git)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE