ENERGIA

 
 
 

Energia: fonti stampa, ministero russo conferma l'intenzione di ridurre la produzione

Mosca, 09 apr 08:35 - (Agenzia Nova) - La Russia è pronta a ridurre la produzione di petrolio di 1,6 milioni di barili al giorno (14 per cento) rispetto al livello del primo trimestre del 2020 come parte dell'accordo Opec+. Lo ha riferito a "Tass" un rappresentante del ministero dell'Energia russo. "Sì, siamo pronti a tagliare 1,6 milioni di barili al giorno", ha dichiarato l'interlocutore dell'agenzia. Secondo fonti dell'agenzia "Rbk", i paesi che producono 70 milioni di barili al giorno aderiranno all'accordo. Oltre all'Opec ed alla Russia, si tratta di Stati Uniti, Brasile, Norvegia, Canada, Messico. I paesi dell'accordo Opec + non sono riusciti a rinnovare l'intesa entro la fine di marzo. Dal primo aprile, i produttori hanno potuto aumentare la produzione. Tuttavia, sullo sfondo della pandemia, il mancato accordo ha portato ad un crollo dei prezzi del petrolio ai minimi storici di diversi anni. Il 3 aprile, il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato la disponibilità del Paese a ridurre la produzione di petrolio a determinate condizioni. Il prossimo incontro Opec+ è previsto in videoconferenza oggi 9 aprile. (Rum)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE