AEROSPAZIO

 
 
 

Aerospazio: Airbus riduce di un terzo la produzione di aerei per passeggeri

Berlino, 08 apr 20:18 - (Agenzia Nova) - Per far fronte alla crisi provocata dalla pandemia di coronavirus, il consorzio aerospaziale europeo Airbus ha deciso di ridurre di un terzo la produzione di aerei per il trasporto di passeggeri. È quanto reso noto oggi dall'amministratore delegato di Airbus, Guillaume Faury, come riferisce il quotidiano “Frakfurter Allgemeien Zeitung”. Gli effetti della pandemia sono “senza precedenti”, ha affermato Faury. Per tale motivo, Airbus realizzerà “per il momento” soltanto sei aeromobili a lungo raggio A350. La produzione dell'A330neo verrò ridotta a due unità al mese. Inoltre, verranno costruite solo 40 unità al mese dei modelli a medio raggio A320 e A320neo. Per far fronte alla crisi, Airbus intende risparmiare e a tal fine è impegnata in colloqui con i rappresentanti dei dipendenti su come le conseguenze del taglio della produzione possano essere ammortizzate sul piano sociale. Inoltre, la dirigenza del consorzio si sta occupando della riduzione dei costi a lungo termine. A marzo scorso, Airbus aveva resistito “relativamente bene” alla crisi. Nonostante le interruzioni della produzione, il gruppo aveva consegnato un totale di 36 aerei commerciali. Allo stesso tempo, Airbus aveva assunto 21 nuovi ordini. Le cancellazioni sono già state detratte. Nel primo trimestre del 2020, il consorzio poteva contare su 122 consegne e 290 ordini netti. Tuttavia, il consiglio di amministrazione ha annullato il piano annunciato a febbraio scorso per la consegna di 880 aeromobili commerciali nel corso dell'anno e per aumentare i profitti operativi. Affinché il gruppo possa sopravvivere alla crisi, gli azionisti dovrebbero rinunciare al dividendo per il 2019. A marzo , Airbus si era, infine, garantita una linea di credito aggiuntiva di oltre 15 miliardi di euro. (Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE