TUNISIA

 
 
 

Tunisia: Souad Abderrahim del movimento islamico Ennahda eletta prima donna sindaco di Tunisi

Tunisia, 07 mag 2018 10:51 - (Agenzia Nova) - Souad Abderrahim del movimento islamico moderato Ennahda è stata eletta prima donna sindaco di Tunisi con il 33,8 per cento dei voti. E’ quanto emerge dagli exit poll diffusi ieri sera e ripresi dalla stampa tunisina. La Abderrahim, 54 anni, farmacista che non porta il velo, ha battuto altri dieci candidati, tutti uomini. Ennahda ha celebrato ieri sera, nella sede del partito a Montplaisir a Tunisi, la vittoria elettorale nelle prime consultazioni municipali dalla rivoluzione del 2011. In una dichiarazione rilasciata ai media locali, il leader del partito, Rashid Ghannouchi, si è congratulato con il popolo tunisino, ringraziando il presidente della Repubblica, Beji Caid Essebsi, per aver indetto le elezioni e tutte le parti che hanno contribuito al loro successo. "Il tasso di partecipazione è al di sotto delle nostre aspettative, ma rimane rispettabile rispetto alle percentuali internazionali", ha detto Ghannouchi, spiegando che l’astensionismo è dovuto principalmente a due ragioni. In primo luogo, si è trattato delle prime elezioni municipali dopo la caduta del regime di Zine El Abidine Ben Ali nel 2011. Secondariamente, ha detto Ghannouchi, i giovani sono ancora delusi dai risultati della rivoluzione di sette anni fa. Secondo gli exit poll pubblicati da Sigma Consulting, Ennahda è il primo partito del paese con il 27,5 per cento dei voti, seguito dai laici-modernisti di Nidaa Tounes con il 22,5 per cento, dalla coalizione di sinistra del Fronte popolare al 5,3 per cento e da Attayar con il 4,9 per cento. Nel comune di Tunisi, Ennahda ha ottenuto circa il 33,8 per cento dei voti, seguito da Nidaa Tounes con il 29,2 per cento, Corrente democratica con il 10,5 per cento, Unione civile con il 9,7 per cento e Fronte popolare con il 6,8 per cento. Basso il tasso di partecipazione, pari ad appena il 33,7 per cento. Solo 1.796.154 aventi di diritto si sono recati alle urne su un totale di 5.369.862 elettori, con un tasso di astensione del 66,3 per cento. Monastir (160 chilometri a sud di Tunisi) ha visto la maggiore affluenza, pari al 47 per cento. Il distretto di Tunisi I ha invece registrato il più alto tasso di astensionismo, pari 74 per cento, con una partecipazione del 26 per cento. I risultati preliminari ufficiali delle prime elezioni municipali tunisine dalla rivoluzione del 2011 saranno proclamati entro domani mattina, martedì 8 maggio.
(Tut)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE