LIBIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Libia: l’assenza di Haftar rischia di accendere una lotta per il potere in Cirenaica (7)

Tripoli, 17 apr 2018 13:01 - (Agenzia Nova) - Secondo i media arabi a ostili al "feldmarescaillo" libico, come quelli qatarioti, si sarebbe già aperta la corsa alla successione per la guida dell'Esercito nazionale libico. Sarà difficile ricoprire un incarico così delicato. A dimostrarlo è la ridda di voci sulla presunta morte di Haftar, poi smentita, sulla successione del generale e sul ruolo giocato dal presidente del parlamento libico, Aguila Saleh, "alleato-antagonista" di Haftar in Cirenaica. La scorsa settimana, infatti, i media di Tobruk avevano diffuso la notizia della nomina del capo di Stato maggiore di Bengasi, Ahmed al Nadori, come capo supremo dell’Esercito nazionale libico pro-tempore alla luce del malore che ha colpito Haftar, notizia che è stata poi smentita da note ufficiali dei militari libici di al Rajma e dello stesso Saleh. Queste voci incontrollate sono servite però ad alimentare tensioni e a indebolire le forze di Haftar in uno dei momenti più delicati della sua storia. Haftar si è infatti ammalato pochi giorni dopo l’aver annunciato l’imminente assalto finale a Derna, dopo anni di assedio alle milizie islamiche del Consiglio dei mujaheddin, sostenute dai Fratelli musulmani. (segue) (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE