GERMANIA

 
 
 

Germania: un “anno quasi perduto” con la Grande coalizione al governo

Berlino, 12 mar 2019 11:31 - (Agenzia Nova) - Quello trascorso dalla formazione della Grande coalizione il 12 marzo del 2018 è un “anno quasi perduto” per la Germania. È questo il bilancio che il quotidiano tedesco “Handelsblatt” traccia del primo anno dell'esecutivo presieduto dal cancelliere Angela Merkel, formato da Unione cristiano-democratica (Cdu), Unione cristiano-sociale (Csu) e Partito socialdemocratico (SpD). In primo luogo, secondo “Handelsblatt”, la moderazione e il distacco di Merkel hanno mostrato “i propri limiti, con una natura esitante che intensifica i conflitti” in una Grande coalizione resa fragile dalla litigiosità tra le parti. Non solo Cdu e Csu si sono scontrate più volte, in particolare sulla questione migratoria, ma la SpD si è spesso trovata in contrasto con i partner conservatori anche per recuperare i consensi in costante declino. Una “lotta per la sopravvivenza”, quella dei socialdemocratici, che ha più volte rallentato, se non del tutto ostacolato, l'azione del governo di Merkel. (Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE