LIBIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Libia: nuovo leader Tuareg a “Nova”, “situazione nel sud è molto grave, l’Italia ci aiuti” (4)

Roma, 25 set 2018 18:02 - (Agenzia Nova) - Il 31 marzo 2017, i capi delle principali tribù della Libia meridionale, gli Awlad Suleiman e i Tebu, alla presenza dei leader Tuareg, avevano firmato a Roma un insperato accordo di riconciliazione. Il nuovo leader dei Tuareg in Libia ritiene che l’intesa sia “molto importante in questa fase per porre le basi della stabilità e della calma tra le tribù del Fezzan”. Secondo Kamidi, infatti, “bisognerebbe andare verso questa direzione, quella degli accordi di Roma, anche per arrivare alla riconciliazione tra altre tribù del Fezzan: questo porterebbe a delineare la stabilità nella regione e a unificare gli sforzi per cambiare la situazione e migliorarla”. L’intesa prevedeva l’avvio di progetti di sviluppo e programmi di addestramento di giovani per la formazione di forze di polizia. L’esponente Tuareg sottolinea a “Nova” come l’intesa non abbia però avuto alcuna esecuzione sul terreno “a causa della presenza di parti che tentano di impedirne ogni applicazione e che non hanno interesse alla stabilità della regione del sud della Libia”. (segue) (Asc)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE