IRAQ

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Iraq: alti ufficiali delle forze armate incriminati per la caduta di Mosul nelle mani dei jihadisti (2)

Baghdad, 18 ago 2015 14:50 - (Agenzia Nova) - Ad un anno di distanza dalla presa di Mosul da parte dello Stato islamico, avvenuta il 10 giugno del 2014, la situazione in Iraq non sembra migliorata sul fronte della sicurezza. Nonostante l’offensiva dell’esercito iracheno, la discesa in campo delle milizie sciite e l’intervento degli Stati Uniti con una Coalizione internazionale per la lotta al terrorismo, impegnata in quotidiani raid aerei, i seguaci dell'autoproclamato califfo Abu Bakr al Baghdadi sono riusciti giorno dopo giorno a strappare sempre più terreno, arrivando ad oggi a controllare circa il 40 per cento del paese. (segue) (Irb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE