LIBIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Libia: Canada conferma rapimento di un suo cittadino (3)

Roma, 25 set 2016 18:34 - (Agenzia Nova) - Il vicepremier del governo di accordo nazionale libico, Musa al Kuni, ha condannato il rapimento dei due cittadini italiani e del loro collega canadese, che secondo la stampa italiana si chiama Frank Boccia. In un messaggio diffuso su Twitter, al Kuni - rappresentante della regione meridionale del Fezzan all'interno del Consiglio presidenziale di Tripoli - ha condannato con forza "il rapimento criminale dei tre tecnici nel sud della Libia" che "stavano operando per la ricostruzione di una infrastruttura di Ghat”. In un secondo messaggio sui social network, al Kuni ha aggiunto che “il Consiglio di presidenza, insieme alla popolazione di Ghat, di Obari e delle aree di confine, intensifica gli sforzi politici e di sicurezza per cercare i rapiti”. La vicenda dei due italiani rapiti nel sud della Libia, Bruno Cacace e Danilo Calonego, resta avvolta nel mistero a più di 48 ore dal sequestro nei pressi della città di Ghat, nel profondo sud del paese arabo, poco distante dal confine con l'Algeria e il Niger: un'area dove il controllo del governo di Tripoli è limitato e sono attivi diversi gruppi armati. Per il momento non ci sono state rivendicazioni o richieste di riscatto. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE