MEDIO ORIENTE

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Medio Oriente: le reazioni alla storica visita in Oman del premier israeliano Netanyahu (2)

Gerusalemme, 27 ott 2018 13:49 - (Agenzia Nova) - Se l'influenza dell'Oman su Israele e sui palestinesi appare limitata, l'importante posizione geostrategica del paese - sulla punta sud-orientale della penisola arabica, con l'Arabia Saudita a nord e l'Iran a est - consente a Mascate di svolgere un importante ruolo di mediazione tra Israele e Teheran. "I paesi vanno in Oman se hanno un messaggio da consegnare all'Iran", ha detto Ya'ari. Secondo un alto funzionario israeliano citato dal “New York Times”, l’Oman potrebbe diventare per Israele un canale non solo con l'Iran, ma anche con la Siria. Mascate, peraltro, mantiene buoni rapporti anche con Hezbollah in Libano, altro grande nemico dello Stato ebraico. La visita di Netanyahu, secondo il funzionario citato dal New York, è il frutto di quattro mesi di negoziati e segue anni di rapporti segreti tra Israele e Oman, condotti dal Mossad israeliano e dal sultano Qaboos bin Said, che ha guida il paese ormai dagli anni Settanta. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE