USA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Usa: il presidente Trump riconsidera l’ipotesi di tariffe del 25 per cento sulle auto, Tokyo preoccupata

Washington, 29 nov 2018 04:33 - (Agenzia Nova) - Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, è tornato a suggerire ieri l’ipotesi di un dazio sulle automobili d’importazione, indurendo ulteriormente la sua linea protezionistica in risposta ai piani di General Motors per la chiusura di quattro stabilimenti negli Stati Uniti. Se Washington imponesse un dazio del 25 per cento sulle auto, al pari di quello che grava da tempo sui furgoni, “molte più auto verrebbero assemblate qui”, e Gm “non starebbe chiudendo gli stabilimenti in Ohio, Michigan e Maryland”, ha scritto il presidente Usa sul suo profilo twitter, aggiungendo, a mo’ di avvertimento, che “il presidente dispone di ampi poteri in questo senso”. Ad oggi gli Usa applicano una tariffa del 2,5 per cento alla maggior parte delle auto importate nel paese; il dipartimento del Commercio sta però valutando un aumento delle tariffe sulla base della Sezione 232 del Trade Expansion Act (1962), che consente iniziative simili a carico dei partner commerciali per ragioni di sicurezza nazionale. Le ultime esternazioni del presidente Usa preoccupano il governo giapponese, che ha accettato, obtorto collo, l’avvio di negoziati bilaterali per un accordo commerciale con gli Usa, proprio per scongiurare l’imposizione di dazi più onerosi sulle auto giapponesi. (segue) (Was)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE