MALESIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Malesia: scandalo 1Mdb, il governo intende recuperare 600 milioni di dollari da Goldman Sachs (8)

Kuala Lumpur, 29 nov 2018 05:04 - (Agenzia Nova) - L’ex primo ministro della Malesia, Najib Razak, è stato incriminato il mese scorso con altri 25 capi d’imputazione per riciclaggio di denaro e abuso di potere, in aggiunta quelli che già pendono sul suo capo dallo scorso luglio. L’ex premier si è professato innocente di tutte le accuse. Le nuove accuse sono legate ad un versamento di 2,6 miliardi di ringgit (627,8 milioni di dollari) in un conto bancario personale di Razak. La Polizia malese prosegue le indagini sullo scandalo dei miliardi sottratti al fondo sovrano 1Mdb, che ha già portato ad un primo arresto dell’ex premier Najib Razak, lo scorso luglio; l’ex premier era stato scarcerato dopo il pagamento di una cauzione. Gli investigatori hanno interrogato oltre 50 individui che hanno ricevuto pagamenti da una somma di 972 milioni di dollari entrata nel conto bancario personale dell’ex premier, e che sarebbe parte dei 4,5 miliardi di dollari sottratti al fondo, stando a quanto ricostruito dal dipartimento di giustizia degli Stati Uniti, uno degli almeno sei paesi che indagano da anni sul caso. Tra gli interrogati figurano personalità con affiliazioni politiche e cittadini stranieri, stando al vicecapo della Polizia malese, Noor Rashid Ibrahim, che non ha escluso incriminazioni formali nel prossimo futuro. (segue) (Fim)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE