SERBIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Serbia: accuse contro esercito, per autorità è un complotto per destabilizzare il paese (5)

Belgrado, 30 gen 2015 17:58 - (Agenzia Nova) - I rappresentanti del Fondo hanno affermato di essere in possesso di documenti che proverebbero la diretta responsabilità del generale in crimini di guerra commessi nel 1999 in Kosovo contro civili di etnia albanese, oltre che la responsabilità nell’aver trasferito dei cadaveri nella fossa comune di Rudnica, nella Serbia centro-meridionale, nel tentativo di nasconderli. Il procuratore Vukcevic ha oggi precisato che nel gennaio 2012 l’ufficio da lui guidato aveva già condotto delle verifiche sulle accuse lanciate allora dal Fondo per i diritti umani. In quell’occasione, ha aggiunto, non era stato rinvenuto alcun elemento per sospettare che Ljubisa Dikovic fosse responsabile dei crimini di guerra indicati dal Fondo. (segue) (Seb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE