ENERGIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Energia: caso turbine Siemens, per la Russia le sanzioni Ue violano diritto internazionale

Mosca, 05 ago 2017 17:17 - (Agenzia Nova) - L'estensione delle sanzioni dell'Unione europea in riferimento allo scandalo sulle turbine a gas della compagnia tedesca Siemens è un'interferenza nella controversia tra due entità che direttamente viola il diritto internazionale. Lo ha dichiarato il ministro dell'Energia russo in una nota. "La decisione dell'Ue di includere due dipendenti del ministero dell'Energia nell'elenco delle sanzioni è stupefacente. L'intromissione nella controversia di due entità è una violazione diretta delle norme giuridiche internazionali. Tenendo conto dei molti anni di esperienza di Siemens, è difficile immaginare che l'azienda fosse ostaggio delle circostanze", si legge nella nota. "Il ministero dell'Energia non ha dubbi sul fatto che l'Unione europea abbia preso la decisione solo tenendo conto di considerazioni politiche e pertanto, come oramai da tradizione, non c’è alcuna base giuridica per includere i due dipendenti del ministero dell'Energia nella lista delle sanzioni”, aggiunge la nota. (segue) (Rum)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE