SPECIALE DIFESA

 
 
 

Speciale difesa: Guinea-Conakry, violenze nel giorno del referendum costituzionale, l'opposizione boicotta il voto

Conakry, 24 mar 15:00 - (Agenzia Nova) - Si è tenuto in Guinea il contestato voto per le elezioni legislative e il contestato referendum costituzionale promosso dal presidente Alpha Condé nel chiaro tentativo, almeno secondo quanto denunciato dall'opposizione, di ottenere un terzo mandato presidenziale alle elezioni generali del prossimo ottobre. Lo scrutinio si è svolto, come previsto, in un clima di forti tensioni, con le opposizioni che hanno boicottato il voto e hanno indetto proteste di massa sfociate in violenze e scontri con le forze dell'ordine: il bilancio, secondo quanto denunciato dal Fronte nazionale per la difesa della Costituzione (Fndc), la piattaforma che riunisce le forze di opposizione e della società civile, è di almeno manifestanti uccisi, mentre secondo il governo i morti sono quattro. Il ministero della Sicurezza ha quindi condannato il ferimento di nove agenti delle forze di sicurezza, tra cui sette agenti di polizia, la distruzione di materiali elettorali e l'assalto dei seggi elettorali e di edifici amministrativi. Diverse persone, afferma il ministero in una nota, sono state inoltre arrestate per violazioni dell'ordine pubblico, possesso e uso di armi da fuoco, distruzione di proprietà pubbliche e private, incendi, assalti e ribellione. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE