RUSSIA-ITALIA

 
 
 

Russia-Italia: tre aziende attive a Lipetsk donano aiuti al fondo regionale per il coronavirus

Mosca, 05 apr 11:24 - (Agenzia Nova) - Tre aziende italiane operanti nella Zona economica speciale di Lipetsk, hanno offerto 700 mila rubli (pari a circa 9 mila euro) cadauna al fondo regionale per la lotta al coronavirus. Come riferito dal vicepresidente di Gim-Unimpresa, Vittorio Torrembini, si tratta di Sest-Luve, che produce scambiatori di calore per il freddo, di Alu-Pro, che si occupa profili in alluminio, e di Fenzi, che realizza agenti chimici per il vetro. Sest-Luve fa parte del Gruppo Luve di Uboldo (Mi) che nei giorni scorsi ha effettuato una donazione di 300 mila euro per gli stessi scopi in Italia. L'Associazione Gim-Unimpresa, alla quale dette aziende sono associate, ha invitato i propri iscritti a seguire l'esempio dei colleghi di Lipetsk. Si tratta di un gesto di solidarietà e di amicizia che rafforza i rapporti tra Italia e Russia e caratterizza le ottime relazioni che le nostre aziende intrattengono nel paese sia a livello politico che economico e sociale. (Rum)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE