FILIPPINE

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Filippine: coronavirus, Duterte minaccia di “sparare” a chi viola le misure di isolamento

Manila, 02 apr 07:33 - (Agenzia Nova) - Il presidente delle Filippine, Rodrigo Duterte, ha minacciato i cittadini che intendano violare le misure di blocco degli spostamenti sancite dal governo in vaste aree del paese per contenere la propagazione del coronavirus. Rivolgendosi al paese tramite un discorso televisivo nella serata di ieri, Duterte ha definito di vitale importanza che tutti i cittadini cooperino con le misure di quarantena domestica, varate per evitare un collasso del fragile sistema sanitario nazionale. Le autorità sanitarie filippine hanno confermato sinora 2.311 contagi e 96 morti a causa della Covid-19 nel paese, quasi tutte nelle ultime tre settimane. “(La situazione) sta peggiorando. Torno quindi a ripetervi che il problema è serio, e che dovete ascoltare”, ha detto Duterte. “Il mio ordine alla polizia e ai militari (…), se ci sono problemi e insorge l’occasione, è di rispondere, e a fronte di minacce, di sparare per uccidere”, ha dichiarato il presidente. Le parole del presidente seguono resoconti da parte dei media filippini di disordini e arresti in un’area disagiata di Manila, apparentemente a causa di rifornimenti alimentari inadeguati. (segue) (Fim)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE