LIBIA-ITALIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Libia-Italia: ambasciatore Perrone a "Nova", accordo fra tribù raggiunto a Roma aprirà la strada alla riconciliazione (8)

Roma, 07 apr 2017 18:05 - (Agenzia Nova) - Al generale comandante libico, prosegue il diplomatico italiano, va riconosciuto il ruolo che sceglieranno di dargli i libici stessi. “I libici di buona volontà sono tutti accomunati dalla determinazione di contrastare il terrorismo che ha dimostrato storicamente, soprattutto negli ultimi tempi, la sua pericolosità e capacità di infiltrarsi in Libia”, spiega Perrone. “A nostro avviso - aggiunge il diplomatico - tutti quelli che combattono il terrorismo dovrebbero unire le forze, incluso il generale Haftar, per il quale noi abbiamo sempre detto che è necessario che gli venga riconosciuto il ruolo che i libici riterranno di riconoscere, al fine di stabilizzare il paese e contrastare efficacemente i movimenti terroristici”. Finché le Forze armate della Libia non saranno pienamente unificate, gli equilibri nel paese possono essere alterati “in qualsiasi momento”, spiega ancora l’ambasciatore italiano. (segue) (Asc)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE