INDIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

India: Karnataka, affluenza del 66,49 per cento nelle elezioni suppletive (2)

Nuova Delhi, 06 dic 2019 09:28 - (Agenzia Nova) - L’estate scorsa 17 politici, già membri del Congresso e del Jds, hanno innescato una crisi nello Stato, rassegnando le dimissioni dai loro partiti e privando della maggioranza il governo di coalizione Jds-Congresso guidato da H. D. Kumaraswamy, al quale è così subentrato un nuovo esecutivo del Partito del popolo indiano (Bjp) guidato da B. S. Yeddyurappa. L’allora presidente dell’assemblea legislativa Ramesh Kumar li dichiarò decaduti in base alle norme anti-defezione per il sospetto che le dimissioni non fossero spontanee. Gli ex deputati hanno presentato ricorso alla Corte suprema, che il 13 novembre ha confermato la squalifica, ma ha consentito loro di partecipare alle elezioni suppletive. Tredici dei 17 politici protagonisti della vicenda sono stati candidati dal Bjp. (segue) (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE