CORONAVIRUS

 
 
 

Coronavirus: Di Maio, tagliare stipendi politica per dare segnale alla popolazione

Roma, 30 mar 22:36 - (Agenzia Nova) - La politica dovrà tagliare una parte dei proprio trattamento economico per dare un segnale alla popolazione. Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, intervenendo in una diretta Facebook. Facendo riferimento alla situazione di crisi economica che affronterà il paese a causa della pandemia di coronavirus, il ministro ha sottolineato che, per poter fare determinate azioni, la politica “deve mettersi in una condizione di credibilità”. Secondo Di Maio, “la politica non può pensare di affrontare la crisi mantenendo lo status che aveva prima della crisi”, ma deve comportarsi “come il buon padre di famiglia”. “In un paese in un cui un infermiere fa un turno di 24 ore a 1.200 al mese è giusto che i politici si taglino lo stipendio”, ha osservato Di Maio. Il ministro ha espresso il suo sostengo alla proposta del segretario del Movimento cinque stelle, Vito Crimi, di tagliare gli stipendi dei parlamentari e dei consiglieri regionali: “Noi dobbiamo metterci in una posizione di credibilità. Se dobbiamo fare sacrifici, la politica deve mettersi in una posizione di poter affrontare i problemi a cui andiamo incontro”. Nel suo intervento il ministro ha, inoltre, sottolineato che occorre imparare dalle crisi del passato come quella del 2008 che ha dimostrato i limiti delle politiche di austerità. “Abbiamo capito che le crisi non si affrontano con l’austerity, ma investendo. Non bisogna permettere la macelleria sociale. Tutti gli strumenti dello stato sociale vanno rafforzati, non indeboliti”, ha dichiarato Di Maio, sottolineando i benefici del Reddito di cittadinanza per circa 2,5 milioni di famiglie in questo periodo di crisi. Nella diretta il ministro ha sottolineato inoltre il ruolo dello Stato nell’economia reale, in grado di “innovare i processi” anche alla luce delle deroghe sugli aiuti di Stato da parte dell’Unione europea.
(Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE