CORONAVIRUS

 
 
 

Coronavirus: Onu, necessario programma aiuti da 2.500 miliardi di dollari per paesi più deboli

New York, 30 mar 20:30 - (Agenzia Nova) - Le Nazioni Unite hanno chiesto la creazione di un programma di aiuti da 2.500 miliardi di dollari per aiutare i paesi in via di sviluppo a superare l’epidemia di coronavirus. Secondo quanto si legge in un rapporto della Conferenza delle Nazioni Unite per il commercio, gli investimenti e lo sviluppo (Unctad), due terzi della popolazione mondiale che vive in paesi in via di sviluppo, Cina esclusa, affronteranno “un danno economico senza precedenti” a causa della crisi. "È una questione di immediata urgenza per la comunità internazionale di coordinare adeguati pacchetti di salvataggio economico con una portata più globale per affrontare l'incombente gap finanziario che molti paesi in via di sviluppo stanno affrontando”, si legge nel rapporto. Nei due mesi trascorsi da quando è iniziata la pandemia i paesi in via di sviluppo sono stati duramente colpiti da deflussi di capitali, svalutazioni delle proprie valute e perdita di utili delle esportazioni, in particolare a causa del calo dei prezzi delle materie prime e del calo delle entrate turistiche. Secondo quanto sostiene il rapporto dell’Unctad nella maggior parte dei settori, l'impatto è peggiore rispetto alla crisi finanziaria del 2008. "Le conseguenze economiche dello shock sono in corso e sono sempre più difficili da prevedere, ma ci sono chiare indicazioni che le cose peggioreranno molto per le economie in via di sviluppo prima che migliorino", ha dichiarato il segretario generale dell'Unctad, Mukhisa Kituyi, in una nota.
(Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE