UE-SLOVACCHIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Ue-Slovacchia: vicepremier Pellegrini, digitalizzazione e informatizzazione fondamentali per competitività dell'Unione (8)

Roma, 24 mar 2017 17:00 - (Agenzia Nova) - “Vedo anche la possibilità di rafforzare la sicurezza nell’ambito dell’immigrazione sottoscrivendo accordi con i paesi africani di provenienza di questi migranti e quindi dare maggiore spazio ad accordi di riammissione, per rimandare indietro persone che non hanno diritto all’asilo”, ha inoltre affermato il vicepremier slovacco. Pellegrini ha menzionato le difficoltà cui vanno incontro paesi come Italia e Grecia, “maggiormente toccati dal flusso migratorio”. Sul tema, il rappresentante di Bratislava ha spiegato di essere pienamente convinto “della necessità di aiuto da parte degli altri stati membri dell’Ue, sempre nell’ambito delle proprie possibilità e capacità”. “La nostra posizione negativa nei confronti delle quote resta tale – ha poi ribadito Pellegrini – perché questo sistema si è rivelato come non funzionante, o poco funzionante, e pensiamo che non abbia alcun senso ricollocare queste persone in paesi che non costituiscono la loro destinazione, e da cui finiscono comunque per scappare, perché non è l’obiettivo che volevano raggiungere. Ribadisco però che questa non può restare una problematica solo di Italia e Grecia”, gli altri paesi “devono aiutare”. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE