CORONAVIRUS

 
 
 

Coronavirus: Caparini, abbiamo chiesto di pretendere manovra d'impatto anche in Europa

Milano, 25 mar 19:21 - (Agenzia Nova) - "Oltre al decreto legge che è stato da poco approvato che vale 25 miliardi di euro ce ne sarà uno successivo ancora più ampio: noi abbiamo chiesto di pretendere una manovra anche in Europa che non sia di qualche decina di miliardi ma che sia una manovra d'impatto, per ripartire e ricreare le condizioni pre-crisi". Lo ha dichiarato l'assessore di Regione Lombardia al Bilancio, Davide Caparini, collegato in streaming da Palazzo Lombardia per il consueto appuntamento per fare il punto sull'emergenza Coronavirus, parlando delle misure adottate e che si adotteranno per sostenere e far poi ripartire l'economia. "Stiamo lavorando, anche con le altre regioni del Nord ma non solo, a una serie di misure per creare le condizioni affinché, attraverso i lavori pubblici e le grandi opere, la ricostruzione di tutto quello che in questo momento si è fermato, la nostra economia possa ripartire - ha continuato Caparini - ci sono nel frattempo gli ammortizzatori sociali, i sostegni alla disoccupazione e i sostegni al reddito per chi in questo momento non può lavorare, non hanno alcun altra fonte di sostentamento. In questo senso noi già dall'11 marzo abbiamo liberato 135 milioni di euro per tutti, non solo per i lavoratori e le lavoratrici delle imprese al di sotto dei cinque dipendenti, ma anche per i liberi professionisti e le micro imprese. Un raggio d'azione che ha l'obiettivo di portare un contributo a tutti e aiutare chi è in gravissima difficoltà. È un lavoro - ha concluso l'assessore lombardo - che stiamo facendo con il governo, potete immaginare quante risorse servano e anche dal punto di vista tecnico quanto sia complicato realizzarlo, ma lo stiamo facendo". (Rem)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE