UE

 
 
 

Ue: von der Leyen, abbiamo debito di gratitudine con medici e chi tiene cose in movimento

Bruxelles, 26 mar 12:56 - (Agenzia Nova) - L'Europa ha un debito di gratitudine con il personale medico e con quanti continuano a mantenere le cose in movimento. Lo ha detto in aula, nella plenaria in video conferenza, la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen. "In un batter d'occhio, un virus emerso dall'altra parte del mondo è diventato una pandemia mortale con conseguenze tragiche anche per noi qui in Europa", ha detto. "Il mio cuore è con tutte le vittime e i loro cari. E i miei pensieri e i miei migliori auguri vanno a tutti coloro che attualmente combattono per la propria vita o si sentono male a casa", ha aggiunto.

"Per quanto forte sia il virus, il popolo europeo è altrettanto duro. Desidero rendere omaggio agli uomini e alle donne che guidano questa lotta. Con questo intendo i dottori, le infermiere e gli operatori sanitari in Italia e in tutta Europa che si sono messi in pericolo senza la minima esitazione. Eroi che rischiano tutto, giorno dopo giorno, per salvare genitori e nonni, amici e colleghi, vicini e sconosciuti. L'Europa deve a tutti voi un debito di gratitudine", ha continuato Von der Leyen. "A quelli che riempiono gli scaffali o raccolgono i bidoni. Agli insegnanti e impresari, camionisti e addetti alle pulizie, operai e fornai. A tutti coloro che aiutano a mantenere le cose in movimento. L'Europa deve a tutti voi un debito di gratitudine", ha proseguito. (Beb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE