CORONAVIRUS

 
 
 

Coronavirus: Comune di Milano cambia regole, sepoltura entro 5 giorni dalla morte

Milano, 13 mar 19:05 - (Agenzia Nova) - A Milano le salme vanno seppellite entro cinque giorni, anziché i trenta previsti dal regolamento comunale dei servizi funebri. Se i famigliari del defunto non daranno disposizioni entro questo termine, la salma verrà inumata in un apposito campo del Cimitero Maggiore. Lo prevede la nuova ordinanza del Comune di Milano scattata per l’emergenza coronavirus, dopo che gli ospedali nei giorni scorsi hanno segnalato criticità nello smaltimento dei cadaveri. I corpi dei morti con coronavirus, infatti, restano nelle camere mortuarie degli ospedali diversi giorni, dal momento che molto spesso i parenti del defunto sono a loro volta infettati o in isolamento preventivo. Il Comune di Milano ha già messo a disposizione l’obitorio comunale di via Ponzio, che normalmente accoglie i corpi delle vittime di incidenti stradali o di morti violente. La struttura ha cento posti, settanta dei quali sono al momento occupati. Le famiglie che, una volta passata l’emergenza, vorranno trasferire la salma del loro caro dal Cimitero Maggiore, potranno farlo, richiedendo un’esumazione straordinaria.
(Rem)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE