COLOMBIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Colombia: Cidh, 24 difensori dei diritti umani e leader sociali uccisi da gennaio (2)

Bogotà, 27 mar 14:31 - (Agenzia Nova) - La firma degli accordi di pace tra governo e Farc nel 2016 ha provocato un'ondata di violenza dovuta in particolare agli scontri tra gruppi armati rivali per il controllo del territorio. Secondo stime dell’Istituto di studi per lo sviluppo e la pace (Indepaz) dalla firma dell'accordo di pace al 28 febbraio 2020 sono stati assassinati in Colombia 817 leader sociali e difensori dei diritti umani. Già lo scorso 15 gennaio il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite aveva espresso la sua “seria preoccupazione” per i ripetuti omicidi in Colombia di leader sociali ed ex combattenti delle Farc e ha chiesto “azioni effettive” per migliorare la sicurezza. Occorre, si legge nella dichiarazione, “che i responsabili siano assicurati alla giustizia e che vengano prese misure efficaci per migliorare la sicurezza, anche estendendo la presenza integrata dello stato e della sicurezza alle aree colpite dal conflitto". (segue) (Mec)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE