SIRIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Siria: coronavirus, commissione d’inchiesta Onu chiede cessate il fuoco

New York, 28 mar 14:29 - (Agenzia Nova) - La Commissione d’inchiesta delle Nazioni Unite per la Siria ha chiesto oggi un cessate il fuoco per "evitare di aggravare il disastro" dopo i primi casi accertati di Covid-19 nel paese devastato dalla guerra. "La pandemia di Covid-19 rappresenta una minaccia mortale per i civili siriani. Colpirà indiscriminatamente e sarà devastante per i più vulnerabili in assenza di urgenti azioni preventive", ha affermato Paulo Pinheiro, presidente della Commissione. Finora la Siria ha annunciato cinque casi di infezione da coronavirus. "Per evitare l'incombente tragedia, le parti devono tenere conto dell’appello del segretario generale delle Nazioni Unite per un cessate il fuoco ed evitare il rischio di condannare a morte un gran numero di civili", ha aggiunto Pinheiro. La guerra in Siria, che ha ucciso oltre 380.000 persone, ha notevolmente indebolito il sistema sanitario siriano. Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, solo il 64 per cento degli ospedali e il 52 per cento dei centri di assistenza primaria esistenti prima del 2011 sono operativi, mentre il 70 per cento degli operatori sanitari è fuggito dal paese. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE